Type a keyword and hit enter to start searching. Press Esc to cancel.
Salute scuola e prevenzione

Educare le life skills

Come promuovere le abilità psico-sociali

life-skills-template2-copy

Il libro raccoglie e sintetizza le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità rispetto alle tematiche dello sviluppo e della crescita dell’individuo, puntando l’attenzione sulla promozione alla salute attraverso un percorso completo sulle life skills (decision making, problem solving, creatività, senso critico, comunicazione, autoconsapevolezza, relazioni interpersonali, empatia, gestione delle emozioni e gestione dello stress),ovvero quell’insieme di competenze sociali e relazionali che permettono ai ragazzi di affrontare in modo efficace l’esigenze della vita quotidiana, rapportandosi con fiducia a sé stessi, agli altri e alla comunità.

I materiali e le esperienze presentati nel libro si riferiscono al progetto”Life skills” sviluppato dall’ OMS, il quale ha l’obiettivo di facilitare, durante il periodo dell’infanzia e dell’adolescenza, lo sviluppo delle competenze emozionali e relazionali necessarie per gestire efficacemente le proprie relazioni interpersonali.

Il volume, applicabile nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, è suddiviso in tre parti.

La prima parte illustra il Programma Life Skills Educations, ovvero il ruolo delle competenze psicosociali nella promozione della salute, e il progetto sperimentato in alcune scuole medie inferiori di Bologna.

La seconda parte costituisce il Manuale per l’insegnante, il quale include: una scheda teorica(per ognuna delle “Skills” definite dall’OMS) che presenta una sintesi delle principali tematiche legati a quella competenza, la definizione degli obiettivi, cioè la definizione di ciò che si vorrebbe potenziare nei giovani, gli strumenti da utilizzare e le attivazioni(giochi ed esercizi da proporre ai ragazzi), costruendo cosi unità didattiche adatte alla propria classe.

La terza parte presenta le schede operative per i ragazzi, che costituiscono un supporto per svolgere il lavoro e compiere una riflessione su sé stessi, al fine di far seguire all’esperienza una rielaborazione cognitiva. Queste schede possono essere selezionate per formare un diario o un quaderno di lavoro di ogni studente, utile per dare una continuità all’esperienza e per conservare i materiali elaborati.

Questa suddivisione è stata pensata non per offrire un modello rigido e preordinato, ma per proporre una serie di stimoli da utilizzare in modo creativo e da adattare volta per volta al contesto.